Contributo scolastico

Il contributo annuale (contributo scolastico) è il contributo che la scuola richiede alle famiglie per garantire gli standard dell’offerta formativa a tutti gli alunni della scuola.
Dal punto di vista formale il contributo è volontario in parte ma è necessario alla scuola per continuare ad offrire ai propri alunni i servizi aggiuntivi, il funzionamento dei laboratori, l’offerta didattica complementare, come meglio specificato ai punti successivi.
E’ vero che dovrebbe essere lo Stato a far fronte alle esigenze degli istituti scolastici, ma purtroppo è poco ciò che riceviamo.

Comprendiamo il difficile momento economico e la difficoltà di molte famiglie, ma riteniamo che proprio in questa situazione sia indispensabile investire sul futuro dei vostri figli.

Le cose da fare sono tante e i mezzi sempre molto limitati.

Le finalità e l’impiego del contributo sono:

1) Rimborso dei costi sostenuti dalla scuola per conto delle famiglie

  • Assicurazione obbligatoria per gli alunni (copre, tra l’altro, la responsabilità civile, gli infortuni, le spese mediche, l’assistenza legale, ecc.)
  • Stampati e modulistica di segreteria utilizzati per l’alunno
  • Fotocopie didattiche per la classe (testo delle verifiche, esercizi, approfondimenti, ecc.)
  • Quota parte delle licenze d’uso per i software del sito web e dell’area di comunicazione riservata

2) Spese generali di funzionamento didattico

  • Materiali di consumo per i laboratori (fisica, chimica, scienze, metodologie operative)
  • Licenze d’uso per i software utilizzati per la didattica; noleggio delle attrezzature didattiche, ecc. Abbiamo realizzato un nuovo sito internet in grado di fornire tutte le informazioni e materiali didattici per le famiglie e gli studenti e abbiamo introdotto il registro elettronico

3) Spese di investimento

  • Miglioramento delle innovazioni tecnologiche e dei laboratori.
  • Spese di manutenzione (miglioramento edilizia scolastica, per le parti relative alla piccola manutenzione, non coperte dall’Amministrazione proprietaria degli stabili).

4) Attività progettuali

  • Realizzazione dei progetti deliberati annualmente (Offerta complementare – Progetti PTOF)
  • Organizzazione uscite disattiche, gite, stage, soggiorni studio

La ripartizione del contributo richiesto (100 euro) nelle varie voci è la seguente (delibera del Consiglio d’Istituto del 04.10.2016)

a) Spese sostenute dalla scuola per conto delle famiglie (contributo obbligatorio)

AGGREGATO DI SPESA
DESCRIZIONE
A01 – Funzionamento amministrativo Assicurazione 7,50 euro
A02 – Funzionamento didattico Libretto assenze 4,50 euro
A02 – Funzionamento didattico Comunicazione alle famiglie 3,00 euro
  TOTALE 1 15,00 euro

b) Contributo scolastico (volontario)

AGGREGATO DI SPESA
DESCRIZIONE
A02 – Funzionamento didattico Contributo laboratori 15,00 euro
A04 – Spese d’investimento Apparecchiature tecnico scientifiche 30,00 euro
A05 – Manutenzione edifici Edilizia scolastica (piccola manutenzione) 15,00 euro
P – Progetti Ampliamento offerta formativa 25,00 euro
  TOTALE 2 85,00 euro

Documento PDF

Consuntivo utilizzo contributo scolastico 2014-2015

 

Documento PDF

Consuntivo utilizzo contributo scolastico 2015-2016

 

Ci permettiamo quindi di confidare sul senso civico di ognuno di voi affinché si possa creare una scuola che, pur in situazione di difficoltà, possa rimanere al passo con i cambiamenti.

I contributi versati dalle famiglie sono interamente utilizzati per l’ampliamento dell’offerta formativa e possono essere detratti fiscalmente ai sensi dell’articolo 13 della legge n. 40/2007, nella misura del 19%.

Ai fini della detraibilità fiscale è necessario e sufficiente indicare nella causale, oltre al Nome, Cognome e classe attuale dell’alunno:
Contributo per l’ampliamento dell’offerta formativa a.s. 2016/2017, ed effettuare il versamento con bollettino postale su C/C POSTALE N. 25449109 intestato a IIS 25 APRILE Cuorgnè SERVIZIO CASSA
________________________________________
Approfondimenti

  • L’entità del contributo (€ 100) è ferma da diversi anni e inferiore al contributo richiesto da altre scuole del territorio.

Documento PDFCircolare Ministeriale AOODPIT prot. 0000312 del 20/03/2012

 

Ufficio delle entrate:

Documento PDFLa Guida alle Erogazioni libarali: le agevolazioni fiscali (Vedi, in particolare, la pagina 11 della guida)

Il Dirigente scolastico e il Direttore dei Servizi amministrativi sono a disposizione delle famiglie per fornire ogni ulteriore chiarimento.