Alternanza scuola lavoro

L’Alternanza scuola-lavoro è una modalità didattica innovativa, che attraverso l’esperienza pratica aiuta a consolidare le conoscenze acquisite a scuola e testare sul campo le attitudini di studentesse e studenti, ad arricchirne la formazione e a orientarne il percorso di studio e, in futuro di lavoro, grazie a progetti in linea con il loro piano di studi.

L’Alternanza scuola-lavoro, obbligatoria per tutte le studentesse e gli studenti degli ultimi tre anni delle scuole superiori, licei compresi, è una delle innovazioni più significative della legge 107 del 2015 (La Buona Scuola) in linea con il principio della scuola aperta. Per gli istituti tecnici e professionali il monte ore previsto è di 400 ore in tre anni.

Un cambiamento culturale per la costruzione di una via italiana al sistema duale, che riprende buone prassi europee, coniugandole con le specificità del tessuto produttivo ed il contesto socio-culturale italiano.

Il progetto di alternanza per l’istituto 25 Aprile prevede che le quattrocento ore vengano svolte per circa metà presso le strutture che ospitano i ragazzi, differenti a seconda del percorso di studi (commercialisti, banche, industrie, enti pubblici, musei, strutture ricettive, centri di promozione turistica, geometri, ingegneri, architetti, imprese, uffici tecnici, cooperative di servizi, asili nido, case di ricovero, centri diurni…) e l’altra metà con attività svolte internamente all’istituto variabili a seconda dell’anno frequentato e dell’indirizzo.

Tutti i ragazzi al terzo anno, prima dell’attività estiva, sono formati in istituto con il corso base sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

I progetti specifici di alternanza attivati, nell’anno scolastico 2017-2018 sono:

CORSO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING

Le classi 4°C e 4°D AFM  hanno sviluppato un progetto in collaborazione con  FIAT Chrysler Automobiles e CNH Industrial e Gruppo Dirigenti Fiat.
Sotto la guida del dott. Marco Bernardon  (Country HR Manager Italia di CNH Industrial) e del dott. Bartolomeo Vinciguerra (World Class Manufacturing Senior Consultant) gli studenti, suddivisi in sette gruppi di lavoro e  partendo da una loro originale business idea hanno realizzato un progetto imprenditoriale dettagliato descrivendone gli aspetti sia qualitativi che quantitativi.  Gli incontri si sono tenuti il 22/11/’17, l’11/01/’18, il 02/02/’18 ed il 02/03/’18.

Il risultato finale si è concretizzato in un Business Model Canvas che analizza in modo approfondito i partners chiave, le attività e le risorse chiave, il valore offerto, la segmentazione e la relazione con i clienti, i canali di distribuzione, la struttura dei costi e i flussi di ricavi.

CORSO TURISMO E COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO

  • Progetto “Alternanza e territorio”

Questo progetto nasce per il corso CAT in continuità con il progetto omonimo svolto nel precedente anno scolastico mentre per il corso Turismo prende il via dal bando di concorso per le scuole pubblicato nel mese di luglio 2017 dal Comune di Ronco Canavese. Il Concorso offre agli studenti, casi studio reali localizzati all’interno del territorio comunale, oggetto di necessaria rivalutazione e rigenerazione che diventano “terreno di sperimentazione” per le attività professionali apprese durante il corso di studi.

La progettazione, di tipo architettonico per i tecnici CAT e di tipo turistico per gli allievi del corso economico, inizierà nel periodo fra l’11 e il 22 settembre per i primi e proseguirà per tutti durante l’anno scolastico 2017-2018. Gli allievi dei due corsi potranno lavorare proponendo soluzioni sinergiche o lavorare come singolo corso perseguendo gli obbiettivi indicati dal bando.

L’attività progettuale riguarderà il recupero architettonico della borgata Castellaro in cui sorge l’antica fucina e di via XX Settembre, via del centro storico di Ronco in cui si prevede la riqualificazione di alcuni edifici per la realizzazione di un percorso di botteghe artigiane. Questi interventi si inseriranno in un più articolato progetto di rilancio turistico dell’intera valle.

Il progetto prevede le seguenti attività:

  1. presentazione del progetto e del bando di concorso
  2. uscita presso il comune di Ronco, visita ai siti oggetti di intervento, incontro con operatori del territorio, visita al centro visitatori di Campiglia Soana
  3. per il corso turismo ciaspolata in Valsoana
  4. incontri presso l’istituto con professionisti del settore turistico e tecnici del Parco Naturale del Gran Paradiso
  5. per il corso CAT: incontri con esperti di energie rinnovabili, sistemi costruttivi in pietra, sistemi costruttivi in legno, sistemi di isolamento, sistemi di depurazione, aggiornamento catastale, corso Revit base di 20 ore
  6. attività di ricerca individuale
  7. attività progettuale a gruppi in orario pomeridiano
  8. stesura del progetto e della relativa presentazione

CORSO PROFESSIONALE SOCIO SANITARIO

  • Progetto “Voce che cura“, per le classi quarte e quinte dell’indirizzo socio- sanitario

Il progetto è  strutturato in sei fasi:

I – “LA COMUNICAZIONE” 10 ore (5 lezioni di 2 ore), a cura del prof. EZIO RISATTI (Rettore dell’Università di Psicologia Ssf Rebaudengo di Torino )

II – “LA RELAZIONE” 10 ore (5 lezioni di 2 ore), a cura del prof. RIZIERO ZUCCHI ( Docente presso l’Università degli studi di Torino, nel corso di laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primari e Filosofia. titolare della cattedra di Pedagogia speciale)

III –  “LA RETE DEI SERVIZI nella quale si collocano le CURE DOMICILIARI” 2 ore, a cura della dott.ssa CARLA BENA ( Medico Specialista in Neuropsichiatria Infantile – Direttrice di Distretto di Chivasso ASL-TO04. – Responsabile Servizio Struttura Semplice Cure Domiciliari del Distretto di Settimo Torinese (TO))

IV – “L’IMPATTO DELLA MALATTIA SUL PROGETTO DI VITA della persona e della famiglia” 6 ore (3 lezioni di 2 ore), a cura della dott.ssa SILVIA GIOVANNA FRANCONE (Docente presso l’Università degli studi di Torino nella facoltà di Medicina e Chirurgia nel corso di Infermieristica)

V – “LE TECNICHE DI LETTURA AD ALTA VOCE e del narrare a cura delle professoresse d’Italiano delle classi interessate ”

VI – “LA MULTIMEDIALITÀ come strumento per garantire la riproducibilità e la diffusione dell’esperienza di lettura ”

  • Progetto “conosciamo la città”, percorso che durerà tutto l’anno scolastico con le classi terze del corso socio sanitario con alcuni studenti “selezionati” con programmazione differenziata del Nostro Istituto.
  • In collaborazione con il dipartimento di orientamento, una classe quarta parteciperà al progetto AVO .

(Non appena i progetti sopracitati verranno calendarizzati, i seguenti progetti verranno fissati )

  • Corso di pronto intervento a cura della Croce Rossa di Cuorgnè (con possibile rilascio di brevetto da barelliere).
  • Corso di igiene alimentare a cura del Professor Cardaropoli impiegato presso il  nostro istituto  .
  • Corso di sensibilizzazione dai trapianti d’organo a cura dell’Aido e l’ASL TO01 .
  • Corso di lavoro-legale a cura della associazione Libera di Cuorgnè.
  • Uscita didattica presso le Nuove “ex-carcere di Torino”.
  • Uscita presso il Sermig “arsenale della pace di Torino”.
  • Durante la gita d’istruzione di Firenze e di Palermo, gli studenti visiteranno oltre a musei anche una struttura dedicata al loro percorso di studi, (Firenze probabilmente il centro smistamento 118 e a Palermo probabilmente ex-radio OUT (il centro in memoria di Peppino Impastato).

A fine anno scolastico si procederà al percorso di stage estivo per tutti gli studenti delle classi terze e quarte