Alternanza e territorio a.s. 2017-2018

Il progetto, in continuità con quanto fatto nel precedente anno scolastico, indirizzato agli allievi dell’ultimo anno del corso CAT, mira a mettere insieme alcune attività ormai consolidate nell’ambito dell’offerta formativa del corso CAT con l’esigenza di offrire opportunità di esperienze differenti all’interno del “contenitore” dell’alternanza scuola-lavoro. Tutti gli interventi mireranno a accrescere conoscenze e competenze degli allievi per portarli a un approccio alla progettazione in ambito di recupero e riqualificazione maturo e sinergico.

 Il progetto vuole migliorare le competenze degli allievi in questi ambiti:

  • applicazione di metodologie della progettazione, valutazione e realizzazione di costruzioni e manufatti in ambiente montano, in zone non sismiche, intervenendo anche nelle problematiche connesse al risparmio energetico nell’edilizia e alla gestione del progettazione in relazione alle questioni igienico sanitarie
  • utilizzazione di strumenti informatici idonei per la restituzione grafica di progetti in linea con le nuove esigenze legate all’utilizzo di tecnologia BIM
  • sviluppo delle conoscenze degli iter progettuali con particolare riferimento a opere che prevedono ristrutturazione e riqualificazione di edifici realizzati in ambienti di pregio storico e ambientalistico
  • organizzazione degli aspetti di sicurezza legati alla cantierizzazione di aree complesse

Questi obbiettivi verranno perseguirti attraverso diversi interventi strettamente connessi alle esigenze legate al bando “Scuola e Territorio” pubblicato dal Comune di Ronco Canavese.

L’attività progettuale riguarderà la progettazione del recupero architettonico della borgata Castellaro in cui sorge l’antica fucina e di via XX Settembre, via del centro storico di Ronco in cui si prevede la riqualificazione di alcuni edifici per la realizzazione di un percorso di botteghe artigiane.

Queste attività saranno seguite sia dai docenti dell’area tecnica (proff Bolatto, Russo Testagrossa, Toniolo)  che da professionisti esterni che fungeranno da tutor.

Il progetto punta ad approfondire alcuni argomenti del curriculum del tecnico CAT che interessano prevalentemente la sfera della pratica e quindi a porre gli studenti davanti ai due “case study” con nuove conoscenze e un nuovo strumento grafico di progettazione BIM (Revit).

Il progetto inpegnerà gli allievi a partire da lunedì 11 settembre per due settimane in cui svolgeranno complessivamente 80 ore di attività suddivise fra incontri con professionisti del mondo delle costruzioni, sopralluoghi, formazione sul software Revit e attività di progettazione.

Posted in News2017.